l'Aquila

«Trieste, 2 ottobre 1934 - Anno XII. Il notaio Giovanni Iviani […] iscritto a Collegio Notarile dei Distretti riuniti di Trieste e Capodistria, inviava alla cancelleria del R. Tribunale civile e penale in Trieste la nota di trascrizione dell'atto (...) portante la costituzione della Aquila, Società Anonima Tecnico Industriale».
 
L'importante raffineria, che si sviluppò nel corso del '900 per cinquantanni, diede grande rilevanza agli aspetti relativi all'immagine e alla comunicazione. Dal piccolo gadget alle sedi di lavoro e di rifornimento, l'azienda fu sempre consapevole del valore aggiunto che il prodotto assume se veicolato da una corretta comunicazione.
 
E.N.Rogers e i BBPR lavorarono per l'Aquila progettando oltre alla Stazione Rogers – vero e proprio “oggetto” di comunicazione aziendale – anche la palazzina direzionale di Aquilinia.