POST BREXIT, QUALE EUROPA? Stefano Amadeo

ROGERS SHORTS

MAPPE DEL FUTURO
TRA IMMAGINAZIONE E REALTA'
dialoghi fra discipline 2018/2019

MARTEDI' 8 MAGGIO ORE 22
STAZIONE ROGERS

POST BREXIT,
QUALE EUROPA?
Stefano Amadeo
Università degli studi di Trieste
presentazione di Lorenza Riccio

Quali le conseguenze dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea, prevista per il marzo 2019?
Sotto il profilo economico e giuridico le previsioni sono per lo più di segno negativo. Ancora più inquietanti appaiono le prospettive politiche. L’annuncio di Brexit ha sinora rafforzato le suggestioni secessioniste, populiste e xenofobe, di molti elettorati nazionali. Al fondo del modello britannico c’è tuttavia un malinteso: l’idea che gli Stati europei “forti” possano, da soli, fronteggiare e condizionare le sfide della globalizzazione economica. Il “sogno europeo” di Francia e Germania rivela un’alternativa possibile e, per il benessere dell’Europa, auspicabile. 

Stefano Amadeo
E' professore ordinario di ruolo di Diritto dell’Unione europea nell’Università di Trieste (dal 2012), dove ha anche tenuto Corsi di Diritto internazionale, di Diritto europeo della concorrenza, di Storia e Politica dell’integrazione europea (dal 2000 a oggi). È docente e membro del direttivo della Scuola di specializzazione nelle professioni legali di Padova. Ha tenuto conferenze in molte università italiane (Milano, Torino, Roma) e straniere (Parigi, Bruxelles). Ha svolto consulenze per il Ministero degli esteri e per la Regione FVG. È autore di 3 monografie scientifiche e di oltre 60 scritti scientifici minori; co-autore di 2 volumi collettivi e di 2 manuali universitari di Diritto dell’Unione europea (Milano, 2016 e 2018).