ROGERS SHORTS MARTEDÌ 27 MARZO

ROGERS SHORTS MARZO / GIUGNO 2018
NARRAZIONI DEL MARTEDÌ ALLE ORE 22

MARTEDÌ 27 MARZO
ORE 22

RETROFUTURI
COFFEE SLOT MACHINES
CAFFETTERIE E AUTOMI

Giuseppina Scavuzzo
Università degli Studi di Trieste
presentazione di Giovanni Fraziano

Una riflessione sui luoghi di fruizione collettiva del caffè e sulla potenziale capacità dell’architettura di raccontare, predisponendo lo spazio per la sua degustazione, il ruolo di un sapore nella cultura materiale di un’epoca e quanto di immateriale questo sapore evoca grazie anche alle forme che lo ospitano.

C’è un legame, forse trascurato ma inscindibile, tra il gusto inteso come senso deputato a percepire e riconoscere i sapori e l’accezione che ne deriva, di gusto come capacità di intendere e riconoscere il bello e, per estensione, di gusto come insieme di preferenze, tendenze, orientamenti e miti proprio della cultura di un periodo.

Questa articolazione si riverbera nei luoghi del gusto e nella loro architettura: interni che sono un concentrato o, ce lo concediamo parlando di caffè, un “ristretto” della cultura estetica di una società e di un’epoca.

Giuseppina Scavuzzo

Architetto, si laurea con lode all’Università Iuav di Venezia, borsista della Fondation Le Corbusier di Parigi nel 2004, è Dottore di Ricerca in Composizione architettonica e urbana presso l’Università Iuav di Venezia conseguendo il titolo nel 2005.

Attualmente è Ricercatrice in Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste.

Tra le sue ultime pubblicazioni: Rooms and verses: nothing but architecture. in Telling spaces, LetteraVentidue, Siracusa 2017; La spada di Corbu (in Architettura. I pregiudicati, Mimesis, Milano-Udine 2016); Il caffè: interno urbano con figure (in Uno spazio del caffè, EUT, Trieste 2016); John Hejduk o la passione di imparare (in John Hejduk, Aión, Firenze 2015).