UNO SGUARDO MATEMATICO SUL FUTURO DELL'UMANITA'

ROGERS SHORTS

MAPPE DEL FUTURO
TRA IMMAGINAZIONE E REALTA'
dialoghi fra discipline 2018/2019

MARTEDI' 12 GIUGNO ORE 22
STAZIONE ROGERS

UNO SGUARDO MATEMATICO
SUL FUTURO DELL'UMANITA'
Edoardo Milotti
Università degli studi di Trieste
presentazione di Gianni Peteani

Diversamente da quel che accade a livello mondiale, si prevede che la popolazione italiana resti stabile o diminuisca nel prossimo futuro. Quel che succederà tra quarant’anni dipende dalle nostre scelte attuali, l’immagine futura del nostro paese può essere molto diversa in funzione di queste scelte.


prossimi incontri:
martedì 19 giugno
Tullia Catalan
“un passato che non passa”
“la public history in un'area di confine"
presentazione di Nickolas Komninos
 
martedì 26 giugno
Sara Marini
Un futuro inatteso
Il ritorno della selva
presentazione di Giovanni de Flego

Edoardo Milotti
è professore ordinario presso il Dipartimento di Fisica dell'Università di Trieste. Dopo la laurea in fisica a Trieste nel 1982, ha passato periodi di studio e lavoro al CERN, e al Max-Planck-Inst. für Physik u. Astrophysik a Monaco di Baviera.
Nel 1986 è diventato ricercatore dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare presso la Sezione di Trieste. Nel 1987 è passato all'Università di Trieste, con incarichi prima di professore associato e quindi ordinario sia a Udine che a Trieste. Il suo lavoro di ricerca si è svolto inizialmente nell'ambito della fisica sperimentale delle particelle, allargandosi poi alla fisica dei processi stocastici e alla biofisica. In ambito biofisico si occupa di modelli matematici e computazionali della crescita tumorale. È autore o coautore di più di 200 pubblicazioni.
In ambito didattico, oltre ai corsi universitari, ha tenuto seminari pubblici su diversi argomenti di fisica e storia della fisica. Si è occupato per un periodo della selezione (per la parte sperimentale) della squadra italiana alle Olimpiadi della Fisica, fino a far parte del comitato scientifico che ha preparato le Olimpiadi Internazionali della Fisica che si sono svolte nel 1999 a Padova.

Attualmente è Presidente della Commissione per la Valutazione della Ricerca dell'Università di Trieste e Direttore del Consorzio per la Fisica di Trieste.